Storia

CHI SIAMO

La POLISPORTIVA FRANCAVILLA nasce nel 1978 grazie all’idea di un gruppo di appassionati che decide di affiliare la società alla FIPAV, oltre che alla UISP ed alla FIDAL. Dalla sua costituzione e fino al 1989 ha svolto attività, oltre che di pallavolo, anche di atletica giungendo a risultati di rilievo a livello regionale.Per tutti questi anni la società ha preso parte ai campionati minori, partendo dalla 1^ Divisione Maschile prima, e dalla 2^ Divisione Femminile poi, fino ad arrivare alla Serie C. Nella 2006/2007 la Polisportiva Francavilla, con la squadra maschile, è riuscita a raggiungere lo storico traguardo della promozione in SERIE B NAZIONALE, ripetuto nella stagione 2009/2010.Partita da un piccolo gruppo di appassionati la nostra società vanta oggi la presenza di circa duecento tesserati, divisi tra settore femminile e maschile.La Polisportiva Francavilla partecipa ogni anno a tutti i campionati federali giovanili maschili e femminili oltre ai campionati di serie maschile e femminile.

SOCIAL MARKETING

cropped-logo-polisportiva-francavilla.jpg

La Scuola di Pallavolo della Polisportiva Francavilla opera da oltre 35 anni e si è conquistata definitivamente i grandi meriti per i valori umani, sportivi ed educativi di cui si è fatta promotrice. La Scuola di Pallavolo propone ai suoi allievi un metodo ed una concezione assai moderna e di grande valore educativo. Si educa, si insegna un modello di comportamento e su questi presupposti si sviluppano la pratica sportiva, l’educazione alimentare e sanitaria, il rispetto per l’ambiente.La nostra scuola rappresenta un modo nuovo di concepire lo sport, offrendo l’opportunità ai giovani di avvicinarsi al mondo sportivo ed in particolare a quello della pallavolo con un approccio nuovo. In generale nello sport, per mancanza di tempo e professionalità, vengono inoltre trascurati gli aspetti culturali, ricreativi e di mentalità che noi consideriamo equivalenti.La nostra società considera fondamentale per i ragazzi una sana educazione allo sport. Sport inteso non solo ed esclusivamente in senso agonistico, piuttosto come divertimento, cultura ed educazione. Una sana e corretta attività sportiva è presupposto necessario per un equilibrio sia fisico che mentale della persona e per il raggiungimento di traguardi sportivi performanti. Occorre però creare una vera e propria cultura dello sport ossia non viverlo solo come momento agonistico e di competizione, ma al contrario, viverlo come piacere di stare insieme, in comunione con se stessi e in rapporto continuo con gli altri. E’ dall’ambiente che deve nascere il risultato e non viceversa!